Equitalia: Rottamazione cartelle
27 Ottobre 2016
La Legge di Bilancio 2017 prevede incentivi contributivi per i coltivatori diretti (CD) e gl imprenditori agricoli professionali (IAP)
Stabilità: Giovani agricoltori ed esonero contributi
17 Novembre 2016
Show all

Sabatini Ter: Finanziamenti in Beni Strumentali

nuova sabatini ter per agevolazioni beni strumentali

Di cosa si tratta ?

Parliamo di uno strumento agevolativo a favore delle micro, piccole e medie imprese per gli investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in beni strumentali.

Agevolazioni che si rivolgono alle MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE, operanti in tutti i settori produttivi, che alla data di presentazione della domanda:

  • Hanno una sede operativa in Italia e sono regolarmente iscritte al Registro delle imprese;
  • Non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;

L’agevolazione riguarda tutti i settori ?

NO. Restano esclusi dall’agevolazione i settori:

  • dell’industria carboniera;
  • delle attività finanziarie e assicurative (sezione K della classificazione delle attività economiche Ateco 2007);
  • della fabbricazione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti latterio-caseari;
  • delle attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione, secondo quanto previsto dall’art. 1, co. 2, regolamento GBER

 Quali sono le spese ammissibili ?

Il finanziamento deve essere interamente utilizzato per l’acquisto, o l’acquisizione (nel caso di operazioni di leasing finanziario) di:

  • macchinari;
  • impianti;
  • beni strumentali di impresa;
  • attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo;
  • hardware;
  • software;
  • tecnologie digitali.

Nel caso di operazioni di leasing finanziario, il costo ammesso è quello fatturato dal fornitore dei beni all’intermediario finanziario. 

Gli investimenti devono essere destinati:

  • alla creazione di una nuova unità operativa;
  • all’ampliamento di un’unità operativa esistente;
  • alla diversificazione della produzione di uno stabilimento;
  • al cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di un’unità produttiva esistente;

Quali sono le spese escluse ?

NON rientrano tra le spese ammissibili:

  • spese relative all’acquisto di terreni e fabbricati incluse le opere murarie;
  • spese per la realizzazione dell’impianto elettrico e idraulico;
  • spese per la realizzazione di un impianto eolico;
  • spese relative a beni usati:
  • singoli beni strumentali di valore inferiore a € 500,00, Iva esclusa.

Quali sono gli importi finanziabili ?

Gli importi finanziabili sono compresi tra € 20.000,00 ed € 2.000.000,00;

Quali sono le caratteristiche tecniche ed economiche del finanziamento?

La concessione del contributo è condizionata all’adozione di una delibera di finanziamento con le seguenti caratteristiche:

  • Essere deliberato a copertura degli investimenti;
  • Essere deliberato da una banca o da un intermediario finanziario;
  • Avere durata massima di 5 anni, comprensiva del periodo di pre-ammortamento o di pre-locazione;
  • Essere erogato in un’unica soluzione entro 30 giorni dalla stipula del contratto di finanziamento;
  • Il finanziamento può coprire fino al 100% degli investimenti ed è concesso entro il 31.12.2016

Il contributo concesso alle Pmi che hanno ottenuto il finanziamento prevede:

  • La copertura parziale degli interessi;
  • Possibilità di beneficiare fino al 80% sul finanziamento bancario ottenuto;
  • Forma tecnica: contributo in conto interessi;
  • Tasso di interesse annuo al 2,75% con rate semestrali

Vuoi aprire la tua attività e sapere quale potrebbe essere la migliore soluzione? Hai bisogno di consulenza fiscale, aziendale? Vuoi sapere se esistono finanziamenti nella tua Regione o per la tua attività? Per qualsiasi domanda compila il nostro Form cliccando QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *